Il Sound Design

Martedì, 07 Gennaio 2014 08:05 Written by 

Il Sound Design è un aspetto sempre più importante per ottenere dei buoni risultati nel campo del marketing e della comunicazione.

Il suono è in grado di emozionare, suscitare sensazioni, accompagnare spiegazioni e completare una presentazione, accrescendo il coinvolgimento emotivo del fruitore, grazie alla sua funzione di catalizzatore d’attenzione. Le radio, ad esempio, ne hanno fatto un vero e proprio must "strutturale", ma anche la pubblicità e le realizzazioni multimediali odierne hanno imparato a sfruttare al meglio queste capacità espressive.


Il Sound Design è il processo di acquisizione, manipolazione o generazione di elementi audio, che possono essere registrati in precedenza, come effetti sonori e dialoghi, o composti dal principio per ottenere gli effetti desiderati.

E' oggi impiegato in numerosi settori: cinematografico (colonne sonore), televisivo (jingle1 pubblicitari) e teatrale, in quello pubblicitario, nello sviluppo di software per videogiochi, nelle live performances, nella sound art, nella post-produzione …

Nel settore del marketing, il suono è uno strumento fondamentale: una composizione sonora e musicale si lega spesso all'idea del prodotto cui è associata, divenendo quindi il fulcro della strategia di marketing dell'azienda. Tra il cliente e il prodotto si stabilisce un collegamento involontario, che può essere anche di grande rilevanza: il jingle associato al prodotto o all'azienda susciterà nel cliente una serie di ricordi e di impressioni positive o negative.

Il Sound Designer è quindi la figura professionale, nata con l'avvento delle nuove tecnologie, che compone musiche e suoni per diversi settori: televisivo, radiofonico, cinematografico, pubblicitario, discografico. E' un professionista con notevoli competenze in ambito musicale, tecnologico, scientifico ed acustico, ed è altresì in grado di progettare e gestire la spazializzazione del suono in ambienti chiusi e aperti.


1 Il jingle è un breve motivo musicale che generalmente annuncia o accompagna uno spot pubblicitario radiofonico e/o televisivo. Il suo scopo è quello di attirare l'attenzione dello spettatore verso il messaggio pubblicitario o di richiamare alla memoria il prodotto reclamizzato. Sviluppato a partire dal secondo decennio del XX secolo, il jingle era spesso unito ad un breve testo rimato e facilmente ricordabile, mentre oggi, grazie al mondo televisivo, il messaggio che una volta era affidato al testo è spesso sostituito con immagini.



Touch & Trade