L'importanza della luce nello still life

Giovedì, 23 Gennaio 2014 12:29 Written by 

Con il termine still life si indica la tecnica fotografica che riproduce oggetti inanimati.
Lo still life presenta alcuni aspetti a prima vista molto semplici, dietro i quali si nascondo difficoltà ulteriori.

Gli obiettivi della fotografia still life sono principalmente due:
1. presentare un documento (o diversi documenti) che metta in risalto le caratteristiche principali dell'oggetto, e che sia piacevole a vedersi;
2. creare un foto artistica di un oggetto inanimato.


I principi cardine dello still life, invece, sono:
1. REALIZZARE UN BUON PROGETTO
Studiare, analizzare e capire come si vuole presentare il prodotto a seconda dell'uso che ne seguirà, creando un vero e proprio concept dietro allo studio grafico del prodotto.
2. PRESTARE ATTENZIONE ALL'ILLUMINAZIONE
La luce deve essere diffusa per non creare ombre troppo evidenti e/o riflessi.


Per fotografare in interno, vengono utilizzate apposite attrezzature per la diffusione della luce: riflettori con ombrello riflettente, lucy con soft box, illuminatori, mini-studio compatti con tessuti diffusori.


Quali sono i punti luce da considerare in uno scatto still life?

  • LUCE PRINCIPALE, che determina l’effetto complessivo dell’immagine. Non è necessariamente la più forte, ma tutte le altre luci devono rapportarsi a quella principale;
  • LUCE FRONTALE, che illumina il soggetto frontalmente e permette una resa cromatica maggiormente fedele alla realtà (prestando attenzione alle superfici lucide), ma dona poca corposità e profondità al soggetto;
  • LUCE LATERALE, che consente una buona resa cromatica ed evidenzia la tridimensionalità del soggetto;
  • CONTROLUCE, che permette il contrasto tra luci ed ombre sul soggetto e aggiunge profondità all'immagine;
  • LUCE DALL'ALTO, che permette di generare ombre che evidenziano le texture del soggetto;
  • LUCE DAL BASSO, che permette di ottenere effetti particolari di profondità e di eliminare le ombre su un piano traslucido.